Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  DignitÓ umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Ges¨
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  AttualitÓ
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunitÓ ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e VeritÓ (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Ges¨ spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e VeritÓ (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e veritÓ (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Bioetica (2004-2005)
  Vite travagliate(2004-2005)
  SpiritualitÓ nell'arte (2004-2005)
  Relazioni parentali (2004-2005)
  I nostri talenti (2002-2003)
  Virtu eroiche di M. Speranza (2002-2003)
  A servizio della famiglia (2002-2003)
  Forti nella tribolazione (2002-2003)
  Il nostro logo ALAM (2002-2003)
  Contro corrente (2002-2003)
  Preghiera per la pace (2002)
  SEZIONI NON FISSE
 


MAGGIO 2018

     

 

 

 

 

 

Risultati immagini per Cuori e fiori orizzontali            Mio Signore, sono 10 anni che la mia vita è cambiata.

La sofferenza è entrata nella mia casa e non è più uscita.

Ma ti ho ritrovato, mio Signore, la mia amica Tonina mi ha riportato a Te, mi hai dato forza e speranza, mi sei entrato nel cuore e ora ti prego, ti chiedo e ti supplico sempre e lo faccio con più forza: “Aiutami, mio Signore, fa’ che ci sia una grazia per me … che ci sia una tregua, una strada non sempre nelle tenebre ma piena di luce! Fa’ che possa godere qualche anno in pace la mia bella famiglia. Io non voglio altro: solo pace e bene. L’amore non  mi manca. Amen”.

            Monica (Reggio Emilia)

 

“Pensiero ad alta voce”

 

            Il regno di Dio non è un’immagine ingenua della realtà, è l’affermazione che c’è un ordine di Dio su tutte le cose, un’armonia che dà senso e bellezza al creato, nella quale ognuno può inserirsi con la sua piccola melodia. Ognuno di noi ha il suo compito in questo Regno, il suo posto, la sua voce, perché tutti insieme eleviamo a Dio l’unica sinfonia di amore. E’ un impegno solenne per fare ognuno la sua parte, ma noi sappiamo quanto poco è stato osservato. Ci siamo impegnati ad essere propositivi ed attivi in mezzo alla comunità, ma spesso abbiamo aspettato che gli altri ci trascinassero dietro, ci siamo impegnati a pregare di più, a vivere di più la carità fra noi, ad essere più entusiasti, a non far conto del male ricevuto e a perdonare, ma spesso, invece, non abbiamo sentito la preghiera come respiro della nostra anima e abbiamo perso così l’entusiasmo della vita, siamo diventati cupi, privi di amore per gli altri.

Il Regno di Dio ci ricorda che nei solchi è stato seminato il buon seme e che dobbiamo farlo crescere confidando soprattutto nella grazia di Dio. E’ un segno della grazia di Dio tutto quello che di positivo la nostra comunità parrocchiale riesce a realizzare. E’ un segno della grazia di Dio se qualcuno parla ancora in Suo nome. E’ un segno della grazia di Dio se dopo tanti scoraggiamenti, tante sconfitte e tanta malvagità, il nostro cuore si rivolge ancora a Dio per chiedere perdono, per sentire ancora in noi l’amore che ci sostiene.

Impariamo ad ascoltate questo amore dentro di noi, non soffochiamo la sua voce, ispiriamo le nostre azioni a questo amore. Impariamo infine ad ascoltare di più gli altri, le loro ragioni, i loro dubbi e perfino il loro rancore verso di noi. Anche questa è un’occasione di grazia: non sprechiamola con il nostro pettegolezzo e con la nostra condanna. Ascoltiamo di più l’altro, lo si capirà di più e lo si amerà di più.

E’ necessario, allora, che ognuno di noi faccia silenzio dentro di sé, togliendosi la maschera e riuscendo ad essere sincero innanzitutto con se stesso. E’ la verità di noi stessi che spesso c’imbarazza, perché ci spinge ad andare contro corrente, la menzogna è come le maschere veneziane: tutte uguali e senza identità.

Non siamo liberi dalle nostre menzogne e dalle nostre meschinità, perché il male è accovacciato alla nostra porta, la zizzania minaccia il Regno dei cieli.

Coraggio, facciamo crescere il seme buono che è in noi” Dopo l’inverno spirituale che molti stanno vivendo, il grano crescerà, diventerà maturo e da esso tutti mangeranno il pane della consolazione di Dio.

M.V. 20/10/2005

 

Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 30 dicembre 2018
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore