Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  DignitÓ umana
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Ges¨
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  AttualitÓ
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunitÓ ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e VeritÓ (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Ges¨ spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e VeritÓ (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e veritÓ (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Bioetica (2004-2005)
  Vite travagliate(2004-2005)
  SpiritualitÓ nell'arte (2004-2005)
  Relazioni parentali (2004-2005)
  I nostri talenti (2002-2003)
  Virtu eroiche di M. Speranza (2002-2003)
  A servizio della famiglia (2002-2003)
  Forti nella tribolazione (2002-2003)
  Il nostro logo ALAM (2002-2003)
  Contro corrente (2002-2003)
  Preghiera per la pace (2002)
  SEZIONI NON FISSE
 


FEBBRAIO 2012

 

I DIECI COMANDAMENTI

Età dai 6 – 7 anni

 

“Io sono il Signore Dio tuo”.

5° Comandamento

Non ammazzare.

 

                              OBIETTIVI:

 

  1. Far conoscere ai bambini il quinto comandamento.

 

  1. Far capire ai bambini che Dio non vuole la violenza per nessun motivo.

 

  1. Non solo non si deve uccidere ma non si deve far soffrire nessuno con parole offensive, col disprez-zo, con l’allontanamento dal gioco, ecc.

 

Esposizione:

            Il primo omicidio sulla terra fu quello di Caino che uccise il fratello Abele per invidia. Uccidere significa togliere la vita, il dono più grande che il Signore ci ha dato, ad un altro fratello.

            L’omicidio volontario è peccato gravissimo, che grida vendetta al cospetto di Dio. Infatti, Dio disse a Caino: “Caino, dov’è tuo fratello Abele?, il suo sangue grida a me dalla terra” e reclama giustizia.

            Come è possibile commettere un così grave peccato?

            Quando il cuore è turbato da un sentimento cattivo come la rabbia, l’ingiustizia, l’invidia, la gelosia… la mente si offusca e medita vendetta.

            Se si acconsente a questo sentimento, si dicono parole che offendono l’altro e suscitano la sua reazione e allora, se non si riflette, si passa ad azioni violente come calci, pugni, spinte, ecc, che possono causare anche danni irreversibili di cui ci si pente quando è troppo tardi.

            Il Signore vuole la pace tra fratelli, vuole la collaborazione, l’aiuto vicendevole, il perdono.

            Questo ci ha insegnato Gesù con il suo esempio. Quando la cattiveria e l’invidia dei nemici era sfociata nella Sua condanna a morte di croce, Gesù, inchiodato mani e piedi, mentre lo insultavano, si rivolse al Padre e disse: “Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno”.

            Il Suo Cuore era nella pace, non si era lasciato turbare dalle provocazioni dei nemici.

            Questo grande dominio dei propri sentimenti è un grande esempio per noi che, per un piccolo sgarbo degli amici, passiamo subito alle mani.

            I bimbi che vogliono bene a Gesù, imparano a perdonare le offese ricevute e non fanno prepotenze e capricci per avere quello che desiderano.

 

            Il quinto comandamento non solo ci proibisce di non far del male a nessuno ma anche:

  1. di offendere con parole offensive,
  2. di parlare male degli amichetti,
  3. di escluderli dal gioco,
  4. di prendere in giro chi ha qualche difetto,
  5. di disprezzare quelli che non sono bravi a scuola,
  6. di allontanare i poveri, ecc.

            Il quinto comandamento ci ordina:

  • di amare non solo gli amici ma anche i nemici,
  • di aiutare quelli che non sono tanto bravi,
  • a far giocare tutti i bambini,
  • a dare qualcosa di quello che abbiamo ai bambini più poveri,
  • di consolare quelli che sono disprezzati,
  • di far sentire il nostro amore a tutti.

Esercizi:

 

  • Disegna un gruppo di amici che si vogliono bene.




  • Disegnare una bella cornice e scriverci il quinto comandamento:

 

 

NON   AMMAZZARE

 

 

  • Scrivi una preghiera a Gesù perché renda il tuo cuore mite come il Suo.

_________________________________________________________________

 

_________________________________________________________________

 

_________________________________________________________________

 

_________________________________________________________________

 

 

 

 

  • Disegna Caino e Abele e chiedi perdono al Signore per tutte le volte che anche tu sei stato violento con qualcuno.

 

____________________________________

 

____________________________________

 

____________________________________

 

____________________________________

 

 
Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 5 novembre 2018
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore