Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE
  Familiaris consortio (cammino di formazione 2020-2021)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  Giovani questa è la nostra fede
  Esortazioni Post-Sinodali
  Piccoli Raggi dell'Amore Misericordioso
  Educata / Mente
  In cammino verso la santità
  Il giudizio di Dio
  Lo spirito dell'arte
  Patris corde
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  Dignità umana
  Teillard De Chardin
  Piccoli amici di Gesù
  Apriamo i nostri cuori
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  Attualità
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunità ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  Sequenza - Avvisi - Messaggi
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Maschio e femmina li creò (2019-2020
  Stop all'azzardo (2017-2018)
  Storia delle idee (2017-2018)
  Cultura Cattolica (2017-2018)
  Sulle tracce dei Patriarchi (2017-2018)
  Valori e disvalori (2017-2018)
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e Verità (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Gesù spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e Verità (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e verità (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Rubriche 2004-2005
  Rubriche 2002-2003
  SEZIONI NON FISSE ANNI PRECEDENTI
 


GENNAIO 2012

     

I DIECI COMANDAMENTI

Età dai 6 – 7 anni

 

“Io sono il Signore Dio tuo”.

4° Comandamento

Onora il padre e la madre.

 

 

TAVOLEOBIETTIVI:

 

  1. Far conoscere ai bambini il quarto comandamento.

 

  1. Suscitare nei bimbi amore e rispetto verso i genitori che il Signore ci ha dato.

 

  1. Metterli in guardia dalla disob-bedienza, dall’insubordinazione, dal disinteresse verso i genitori anziani o malati.

 

 

 

 

Esposizione:

            I primi tre comandamenti che il Signore ha consegnato a Mosé sul monte Sinai per tutti noi, riguardano i nostri doveri verso Dio che ci ha creato. Dal quarto comandamento al decimo riguardano il modo di vivere le relazioni tra noi e gli altri uomini.

            Le persone più vicine e le più care sono i genitori. Dio, nostro Padre del cielo, ci ha affidato a loro, perché provvedessero ai nostri bisogni materiali e spirituali. Infatti loro si preoccupano di nutrirci, di vestirci, di darci una casa, di insegnarci a parlare, a camminare, a comportarci con educazione e rispetto verso tutti.

            Per la nostra vita spirituale, che durerà per tutta l’eternità insieme a Dio, fin da piccoli ci hanno fatto ricevere il Battesimo, che ci ha tolto il peccato originale, ci hanno parlato di Dio, ci hanno insegnato a pregare, a fare le opere buone, a vivere da figli di Dio, cioè ad amare tutti, ad aiutare chi è in difficoltà, ecc.         

            Perché la nostra intelligenza si aprisse alla conoscenza del nostro mondo, ci hanno mandato a scuola e si preoccupano che impariamo a comportarci da bambini educati e responsabili a scuola, che facciamo i nostri compiti a casa, che anche nel gioco sappiamo essere buoni amici con gli altri bambini.

            I genitori fanno tutto questo perché ci amano.

            Ma se loro rispondono ai comandamenti di Dio, facendo il loro dovere di genitori, noi dobbiamo fare il nostro dovere come figli.

            Il primo dovere dei bambini è quello di ubbidire ai genitori.

            Se i genitori ci amano, sicuramente ci danno ordini per il nostro bene, anche se a volte i loro ordini ci disturbano perché ci distolgono dai giochi. Se ci dicono di mangiare i cibi che non ci piacciono, lo fanno perché sanno che sono utili al nostro organismo. Se ci dicono di studiare, lo fanno per farci imparare le cose che i maestri ci hanno insegnato. Se ci dicono di non fare capricci, lo fanno perché non diventiamo insaziabili nei nostri desideri. Se ci dicono di pregare, lo fanno perché è giusto e santo che noi impariamo a rivolgerci a Dio con amore e gratitudine. Se ci correggono quando diciamo parolacce, lo fanno per non farci diventare dei piccoli discoli maleducati e indisciplinati, che nessuno vuole vicino a sé.

            Lo stesso vale anche nei riguardi degli insegnanti, dei catechisti, degli istruttori ecc.

            Il bambino ubbidiente sicuramente crescerà bene e tutti gli vorranno bene.

            Il secondo dovere dei figli è quello di prendersi cura dei genitori quando sono malati o anziani.

            Se i bambini hanno imparato ad amare, quando i genitori sono stanchi, li aiutano, quando non si sentono bene li assistono e pregano Gesù perché li guarisca.

            Quello che si dice dei genitori vale anche per i nonni, i fratelli, ecc. La famiglia è formata da persone che si amano e che si aiutano l’un l’altro nelle necessità, senza egoismi e senza indifferenza.

            Se faremo quello che Dio ci ordina, vivremo serenamente nella nostra famiglia, nella scuola, nella società.

 

Esercizi:

FAMIGLIA

  •  
  • Disegna i genitori che Dio ti ha dato e scrivi loro una letterina di ringraziamento.

 

 

 

 

 

 

  • Disegnare una bella cornice e scriverci il quarto comandamento:

 

 

ONORA  IL  PADRE  E  LA  MADRE

 

 

  • Scrivi i doveri dei bambini verso i genitori.

________________________________________________

 

________________________________________________

 

________________________________________________

 

________________________________________________

 

ALBERO

 

 

    • Disegna l’albero genealogico della tua famiglia e scrivi i nomi dei bisnonni, dei nonni, dei genitori dei fratelli, ecc
Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2021
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore