Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE
  Alla scuola di S.Pietro (cammino di formazione 2021-2022)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  Madre Speranza nostra catechista
  Dialogo tra Cristo e la Chiesa
  50 domande e risposte sul post aborto
  Sui passi di San Giuseppe
  Economia domestica
  La violenza in famiglia
  Giovani questa è la nostra fede
  Esortazioni Post-Sinodali
  Piccoli Raggi dell'Amore Misericordioso
  Educata / Mente
  In cammino verso la santità
  Il giudizio di Dio
  Lo spirito dell'arte
  Patris corde
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  Dignità umana
  Teillard De Chardin
  Piccoli amici di Gesù
  Apriamo i nostri cuori
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  Attualità
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunità ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  Sequenza - Avvisi - Messaggi
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Maschio e femmina li creò (2019-2020
  Stop all'azzardo (2017-2018)
  Storia delle idee (2017-2018)
  Cultura Cattolica (2017-2018)
  Sulle tracce dei Patriarchi (2017-2018)
  Valori e disvalori (2017-2018)
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e Verità (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Gesù spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e Verità (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e verità (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Rubriche 2004-2005
  Rubriche 2002-2003
  SEZIONI NON FISSE ANNI PRECEDENTI
 


DICEMBRE 2013

     

OMBRE  SILENZIOSE Maria Grazia Zagaria

 

OMBREChi  sono le “ombre silenziose”? Sono centri occulti di potere che intrecciano e manovrano i fili per la conquista del mondo!

Tanto più la politica e l’economia sono deboli, tanto più forti sono i poteri delle “ombre silenziose”.

Ad esempio, per intenderci, fra le file della magistratura, in Italia, nell’ultimo ventennio ha serpeggiato un “potere forte”, un’”ombra silenziosa” capace di condizionare la vita democratica attraverso il circuito mediatico-giudiziario, volutamente messo in atto per condizionare l’azione della politica, superando persino i limiti costituzionali consentiti!

Il sottile disegno di governare il mondo, fonda le sue radici nel dominio delle masse, in sostanza nella manipolazione dell’opinione pubblica per fare accettare il cosiddetto “ordine del giorno” delle èlite.

Bisogna costruire il consenso per poter manipolare!

Nella psiche umana, i simboli, specie quelli occulti, hanno un grande impatto e fascino sulle persone. I teorici dei mass- media vedono, appunto, in questo assunto, un ottimo metodo per manipolare l’inconscio personale e collettivo delle masse.

Da qui “l’istinto del gregge”.

Chi manipola questo meccanismo  invisibile della collettività, costituisce il governo invisibile: il vero potere dominante, la cupidigia personificata.

Il plutomane “..non ama che il denaro, cosa non certo tipica dei saggi; questa forma di avidità è simile ad un veleno mortale; illanguidisce il corpo e l’animo dell’uomo; è sempre inesauribile e insaziabile, né l’abbondanza, né la penuria di mezzi riescono a placarla.” (citaz. Gaio Sallustio Crispo).

Così, le nostre menti sono plasmate, le nostre idee sono suggerite da uomini-ombra di cui non abbiamo mai sentito parlare. Per cui i “manager del sociale” attuano una nuova tecnica di controllo sfruttando gran parte della propaganda ai fini di persuadere ed orientare l’opinione pubblica.

Ma, che volto hanno le “ombre silenziose”?

Esse non hanno un volto definito, sono coloro che auspicano ad essere i padroni del mondo, tentano di “signoreggiare il mondo” senza dare il minimo sospetto della loro perfidia, della loro avidità, anzi appaiono persino “morali”, sono lupi dalle sembianze di agnello che operano giurando obbedienza e silenzio, in modo tale da restare sconosciuti al mondo.

Alla luce del timore di un sopravvento delle “ombre silenziose”, la collettività deve prendere coscienza della propria forza, del proprio potere e difendersi da qualsiasi  forma coercitiva e soppressiva della democrazia e della dignità della persona. La parola d’ordine è “guardarsi dalla cupidigia!”, da quella bramosia di possedere attraverso l’accaparramento delle cose, con le quali si pensa di diventare più potenti,  di dominare il mondo.

Diventa, allora, importante ed estremamente urgente fare esperienza di benevolenza e bontà divine, dell’Amore di Dio per restare liberi dentro.

C’è bisogno di compiere uno sforzo verso l’Amore, unica arma per combattere contro le cosiddette “ombre invisibili”!

La bramosia di possedere, di  chi gestisce e manovra la politica e l’economia di un Paese, porta a tzunami spaventosi che travolgono e distruggono ogni  speranza di ripresa economica e sociale. Non ci sono “salti di qualità”, non c’è equa distribuzione della ricchezza, ma in un sistema del genere, regna l’ingiustizia sociale al posto della giustizia, l’oppressione tributaria al posto della equa distribuzione della ricchezza e tassazione che non tiene conto della capacità contributiva di ciascuno, in una parola  il male al posto del bene, la cattiveria invece che la Bontà.

Operare esclusivamente per proprio tornaconto è terribile!

Se in un sistema d’impresa, l’imprenditore opera solo ed esclusivamente per la sete di potere, per ottenere più denaro possibile per se stesso e non per reinvestirlo nell’azienda per la crescita della stessa, ciò produce disastri non solo per l’impresa, ma per ogni componente di essa fino al più piccolo operaio.

Lavorare senza sentirsi gratificati e soprattutto con uno stipendio che non garantisce di arrivare alla fine del mese, significa minare la sopravvivenza della famiglia, togliere la dignità alle persone che lavorano solo per far fronte ai troppi e tanti “balzelli”!

Viene spontanea una triste riflessione: ”come mai, uomini politici, esperti economici, statisti eccellenti, uomini di “potere”, non riescono a porre rimedio, a  trovare una via d’uscita a tutto questo disagio sociale ed economico?

Sembra quasi che sia un disegno piuttosto che una calamità, una volontà piuttosto che una momentanea congiuntura negativa da risolvere, un fine  che esaspera le masse e che potrebbe sfociare in una rivoluzione civile!

 

 

 

L’angelo scuro

 

 

ANGELO SCURO

Ce stava ‘n’angelo

ca nun puteva sagliere ‘mparavise.

 

Teneva l’anema scura,

‘pe isse

cuntava sule ‘o soldo.

 

‘St’angelo,

teneva ‘e scelle nere

comme ‘a notte scura:

‘na notte senza stelle,

‘na notte senza luna,

‘na notte senza Ammore…

 

‘Nun bastava muneta

‘pe se putè accattà…

‘nu pucurillo ‘e Sole!

 

Inedita di: Maria Grazia Zagaria.

 

Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2021
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore