Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE
  Alla scuola di S.Pietro (cammino di formazione 2021-2022)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  Madre Speranza nostra catechista
  Dialogo tra Cristo e la Chiesa
  50 domande e risposte sul post aborto
  Sui passi di San Giuseppe
  Economia domestica
  La violenza in famiglia
  Giovani questa è la nostra fede
  Esortazioni Post-Sinodali
  Piccoli Raggi dell'Amore Misericordioso
  Educata / Mente
  In cammino verso la santità
  Il giudizio di Dio
  Lo spirito dell'arte
  Patris corde
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  Dignità umana
  Teillard De Chardin
  Piccoli amici di Gesù
  Apriamo i nostri cuori
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  Attualità
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunità ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  Sequenza - Avvisi - Messaggi
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Maschio e femmina li creò (2019-2020
  Stop all'azzardo (2017-2018)
  Storia delle idee (2017-2018)
  Cultura Cattolica (2017-2018)
  Sulle tracce dei Patriarchi (2017-2018)
  Valori e disvalori (2017-2018)
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e Verità (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Gesù spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e Verità (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e verità (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Rubriche 2004-2005
  Rubriche 2002-2003
  SEZIONI NON FISSE ANNI PRECEDENTI
 


FEBBRAIO 2015

     

 

E’ ORMAI REALTA’

EURO

            E ormai realtà!

            Il grande occhio che tutto vede, che mette in luce ogni nostro centesimo di euro, si chiama Sid (Sistema interscambio dati). Cade così anche l’ultimo velo sul segreto bancario, ormai decapitato definitivamente.

            Il Sid consente di automatizzare le procedure di trasmissione dati con meccanismi di estrazione, composizione,compressione,  e cifratura degli stessi. Con la “super - anagrafe” confluiscono nei sistemi informatici dell’Agenzia delle Entrate, tutti i nostri estratti conto, deposito titoli, movimenti di carte di credito, acquisto di oro, accessi a cassette di sicurezza; tutto retroattivamente al 2011!

            Il bollettino di trasmissione dati (piano di guerra preordinato) è il seguente:

-entro il 31/ottobre/2013, trasmissione di tutti i rapporti attivi nel 2011;

-entro il 31/marzo/2014, trasmissione di tutti i rapporti attivi nel 2012;

-gli  operatori  finanziari  dovranno  effettuare comunicazione  annuale e  trasmetterla,  entro  il  20/aprile dell’anno  successivo  a  quello  al  quale  sono  riferite  le informazioni.

             Così, banche, Poste, società finanziarie e di investimento, società di gestione del risparmio, hanno l’obbligo di trasmettere tutti i dati all’Agenzia delle Entrate!

            Col Sid, siamo entrati concretamente nell’era del “fiscal spy”!Il fisco italiano disporrà di un sistema a mappatura, il più completo a livello mondiale.Tutto ciò è iniziato con la cosiddetta “trasparenza fiscale” del 2006, le banche comunicavano solo i nomi dei contribuenti ed il numero dei conti aperti. In seguito(2011), col decreto “Salva Italia”, il governo Monti introdusse, fra le varie cose, la trasmissione dei dati sui movimenti finanziari degli italiani. Una vera e propria invasione della privacy. Infatti, col Sid, il cittadino/contribuente  dovrà giustificare davanti al fisco il mantenimento  del proprio tenore di vita, dovrà dare motivazioni del reddito dichiarato!

            Come giustificare tutto ciò?

            Facile! “La causa di tutti i mali è l’evasione!” Così, “il parassita della società” verrà incastrato. Che scusa da quattro soldi!

            E’ pur vero che la lotta all’evasione è una cosa lodevole per il cittadino onesto, ma spiare è un’altra cosa! La lotta all’evasione va fatta con sistemi che non siano una radiografia anche dei soggetti sani!

            Come la vogliamo definire questa manovra?

            E’ come dire che per debellare il furto si devono arrestare tutti i cittadini, onesti e disonesti!

            Finché i nostri dati verranno utilizzati in modo corretto e sicuro, non c’è tanto da preoccuparsi. Ma chi ce lo assicura?

            Il punto è che non si sa quale sia il vero scopo di tutto ciò. Ad esempio, già si parla di un probabile prelievo forzoso del 10% dai nostri conti correnti. “Non sarà che vogliono quantizzare esattamente il quantum per fini ignoti, piuttosto che controllare solo l’evasione?”

            Il paravento ideologico - propagantistico della lotta all’evasione ha ben altro dietro di sé.

            In realtà queste nobili intenzioni servono a mascherare una volontà di controllo di tutti i beni dei cittadini in modo che una ristretta èlite possa realizzare un controllo totalitario, che parte dalla cancellazione del segreto bancario, dell’eliminazione  dei paradisi fiscali, dalla confisca dei beni a privati cittadini, dallo strapotere degli istituti di credito e termina con il raggiungimento del fine di gestire e mettere le mani sui privati, per l’esproprio a vantaggio per l’esproprio a vantaggio di alcune èlite come le banche ed organismi sovranazionali.

            Tutto questo potrebbe essere stato preordinato per operazioni di “sterilizzazione” di enormi masse di liquidità in giro per il mondo, prevalentemente tramite riforme monetarie e cambi della moneta!

            Il potere, che è ultimamente  economico,  può usare ogni mezzo disponibile per razionalizzare  la gestione delle risorse, perfino mezzi più invasivi e lesivi della libertà, come l’eliminazione del segreto bancario e della privacy.

            Ma,  le persone,  non avendo  i mezzi  né le motivazioni  per conoscere  e comprendere  la

realtà,  vivono,  decidono,  obbediscono,  esprimono  la propria  volontà “democratica” basandosi su una rappresentazione delle cose che è piuttosto illusoria e falsa costruita sapientemente attraverso informazioni parziali o di convenienza soprattutto sugli interventi, sull’eticità,sulla legalità reale del sistema in modo da proferire al cittadino unicamente il “verbo” voluto e non quello che si cela oltre la parola decretata alla stregua di Legge.

La liceità del Sid è stata avallata persino dal garante della privacy!

            “Perché è considerato spionaggio, il controllo effettuato da organismi internazionali sui soggetti politici (vedi data gate) e non anche il controllo invasivo del Sid sui privati cittadini?”.

 

‘O SPIONE poesia inedita di: Maria Grazia Zagaria.

O spione

 

E’ n’omme annascuse dint’ ‘o scuro,

ca te guarda pure dint’ ‘o suonne.

 

Legge ‘e ccarte e vede cose…

ca manco tu sapive.

 

E’ comme ‘a ‘na vipera, ca pare ca te vasa,

ma, doce doce…

tavvelena!

 

L’Agenzia delle Entrate spulcia nei conti correnti bancari con il Sid

 

Traduzione dal napoletano

 

Lo spione

 

E’ un uomo nascosto nell’oscurità,

che ti guarda che mentre dormi.

 

Legge le carte e vede cose…

Che neanche tu sapevi.

 

E’ come una vipera, che pare che ti bacia,

ma, dolcemente…

ti avvelena.

 

Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2021
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore