Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE
  Alla scuola di S.Pietro (cammino di formazione 2021-2022)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  Madre Speranza nostra catechista
  Dialogo tra Cristo e la Chiesa
  50 domande e risposte sul post aborto
  Sui passi di San Giuseppe
  Economia domestica
  La violenza in famiglia
  Giovani questa è la nostra fede
  Esortazioni Post-Sinodali
  Piccoli Raggi dell'Amore Misericordioso
  Educata / Mente
  In cammino verso la santità
  Il giudizio di Dio
  Lo spirito dell'arte
  Patris corde
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  Dignità umana
  Teillard De Chardin
  Piccoli amici di Gesù
  Apriamo i nostri cuori
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  Attualità
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunità ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  Sequenza - Avvisi - Messaggi
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Maschio e femmina li creò (2019-2020
  Stop all'azzardo (2017-2018)
  Storia delle idee (2017-2018)
  Cultura Cattolica (2017-2018)
  Sulle tracce dei Patriarchi (2017-2018)
  Valori e disvalori (2017-2018)
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e Verità (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Gesù spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e Verità (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e verità (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Rubriche 2004-2005
  Rubriche 2002-2003
  SEZIONI NON FISSE ANNI PRECEDENTI
 


APRILE 2014

     

L’amore crea la famiglia Dada Prunotto

FAMIGLIA            Ci sono cose che sempre mi emozionano, come vedere due fratelli che si abbracciano, una madre che benedice il figlio, due vecchi coniugi che si tengono per mano, un nonno che gioca con il nipotino. Questi atteggiamenti affettuosi, così confidenziali, fanno pensare alla famiglia che quelle persone hanno alle spalle, alle gioie e ai dolori che avranno attraversato le loro vite, alle loro miserie o alla grandezza di qualche loro scelta.    Ci sono contraddizioni nel cammino dell’umanità precaria e vulnerabile, capace di grandi gesti o di fragilità indicibili. Piccoli e grandi uomini. Tutto convive nel genere umano: il bene e il male, la forza e la debolezza, l’intelligenza e la meschinità, l’eroismo e la viltà.

            Ma in quel gesto di benedire, di darci la mano fra vecchi coniugi, del fratello che abbraccia il fratello, del nonno che si diverte con il nipotino, sta la nostra grandezza, perché amiamo, perché siamo capaci di perdonare e di dimenticare. Dio è con la famiglia, nel bene e nel male; Dio ci conosce, sa di che cosa abbiamo bisogno. Nella carezza del nonno, nell’amore tra fratelli e fra coniugi, c’è sempre Lui che veglia, ispira, illumina e consola. E’ la famiglia cristiana, la piccola – grande chiesa domestica, che ama.

            Ma amare è difficile, perché l’amore vero è un amore scevro da egoismi; è l’Amore con la “A” maiuscola, che vuole imitare quello di Dio. Amare senza egoismi significa volere il bene dell’amato, per amarlo come piace a lui. Questo si impara soprattutto vivendo in famiglia, se si usa buona volontà. Ma chi sono i nostri maestri? I nostri figli! Sono loro che ci insegnano: essi esigono di essere amati comunque, anche quando sbagliano, sapendo di sbagliare. L’amore per i nostri figli ci rende umili, attenti, fiduciosi e pronti all’accoglienza, comunque vadano le cose. E’ il figlio che fa scuola. Gli errori dei figli ci fanno riflettere e ci spronano a cambiare qualcosa nella nostra esistenza.

            Il Papa ci invita continuamente ad andare incontro, con generosità, a chi ha bisogno; a recarci nelle periferie esistenziali per farci vicini al prossimo. Noi genitori, molto sovente, queste periferie le abbiamo in casa.

            Il Samaritano ha medicato le ferite, ha speso molto del suo tempo nella cura del prossimo tramortito e solo, perché lo ha amato. Quante madri, quanti padri vivono nelle loro case la realtà di una periferia di dolore!

            Un sacerdote, parlando con una mamma messa in croce da un figlio bestemmiatore, che non la ama, e da un altro che si droga e si ubriaca, le ha detto che questo periodo storico vede nei genitori i nuovi martiri. E’ quella una madre che ha vissuto una vita di preghiera e di sacrificio. Moglie di un medico, che lei ha sempre aiutato, sino ad assisterlo giorno e notte, quando un ictus l’ha costretto paralizzato su una carrozzella per 20 anni, privo della parola. Ci si chiede il motivo di tanto dolore. Eppure quella madre, cieca da tanti anni, prega, cura, perdona.

            La vita degli uomini e il dolore che attraversa le loro esistenze è un grande mistero.

            Il mondo è un altare, come è stato detto.

            Le nuove generazioni hanno bisogno di tanto sostegno dalla famiglia, ma anche le istituzioni, rinnovate e svecchiate, devono fare la loro parte. Insieme devono lavorare per creare degli adulti responsabili e pronti ad amare; i giovani da soli non ce la fanno più. Le separazioni sono sempre più numerose e i figli, nati da queste unioni infelici, pagano gli errori degli adulti. La società si ammala. Ci si deve aiutare. Noi vecchi genitori non bastiamo; il nostro maschio ce lo portiamo sino alla fine dei nostri giorni, fiduciosi e impotenti, fragili e coraggiosi, meschini ed eroi, così come capita vivendo.

 

 

Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2021
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore