Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  DignitÓ umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Ges¨
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  AttualitÓ
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunitÓ ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e VeritÓ (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Ges¨ spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e VeritÓ (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e veritÓ (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Bioetica (2004-2005)
  Vite travagliate(2004-2005)
  SpiritualitÓ nell'arte (2004-2005)
  Relazioni parentali (2004-2005)
  I nostri talenti (2002-2003)
  Virtu eroiche di M. Speranza (2002-2003)
  A servizio della famiglia (2002-2003)
  Forti nella tribolazione (2002-2003)
  Il nostro logo ALAM (2002-2003)
  Contro corrente (2002-2003)
  Preghiera per la pace (2002)
  SEZIONI NON FISSE
 
PERFETTI NELL'AMORE

FEBBRAIO 2004

     

ROMA 11-01-003

Quanta ricchezza ho trovato a Roma durante l'incontro ALAM, in silenzio ascoltavo sforzandomi a non intervenire. Sembrava di assistere ad un incontro di tennis dove la palla balzando da una parte all'altra della sala emanava proposte, interrogativi, certezze che solo chi è in fede e cammina nella fede può avere. Era tempo che non assistevo a tali incontri, vedere nell'altro la volontà del Signore, è un tocca sana per chi assiste, è energia vitale è certezza che nel mondo c'è anche la presenza del Signore. Questo era ciò di cui avevo bisogno, riempire quel vuoto che mi tormentava e le opere non potevano colmare.
Sforzarsi di vivere l'Amore Misericordioso in assenza di una fonte che scuote, carica, spinge alla ricerca della giusta motivazione e alla dovuta serenità, non mi appagava, necessitavo della certezza di crescere nell'amore di Dio e nel prossimo.
Grazie ALAM, grazie anche per la bell'accoglienza, grazie per l'ospitalità e per la serenità che c'è stata trasmessa, grazie a chi ponendo interrogativi dava inconsapevoli certezze.
Qualche anno fa immortalai l'immagine, fotografando da lontano a sua insaputa con un dovuto teleobiettivo, con la convinzione che si trattava di un personaggio schivo, poco attento, difficile da avvicinare, un personaggio che destava curiosità, interesse ma tanta soggezione. Quanta spiritualità ho riscontrato in questa persona, le sue parole: una continua testimonianza dell'essere e del volere, splendida affermazione della testimonianza viva che danno i santi e delle possibilità che il Signore ci dona. I santi, punto di riferimento materiale del nostro vivere, del nostro essere, speranza salda dell'essere cristiano, speranza che tende a divenire certezza crescendo nella fede. Ho riscontrato invece che trattasi di una persona aperta, interessata e soprattutto motivata a seguire gli esempi dei Santi.
Grazie Signore di averci fatto vivere quest'esperienza! Grazie di averci consentito questo passaggio, grazie di aver trasformato momenti d'ansia e sofferenza in crescita e gioia, grazie di averci dato la giusta schiarita.
Il Signore trasforma, un altro concetto di riflessioni avuto durante l'incontro, che mi ha fatto venire in mente i miei momenti bui, trasformati poi in occasioni importanti che offuscavano e ridimensionavano il trascorso. Quante comunioni ripeteva continuamente un religioso durante un commento dei funerali dei ragazzi di Nassiriya! Quanta grazia il Signore ci manda e quante volte non riusciamo a comprendere e a viverla adeguatamente. Come siamo bravi a distruggere! Per fortuna dalle nostre rovine, il Signore riesce ad edificare e con maggiore solidità trasformando anche una triste storia, che faceva la gioia solo all'eterno nemico, come quella che c'è giunta negli ultimi tempi da quei luoghi pieni di storia, resi infelici dalle pochezze degli uomini. In tale occasione mi venne spontaneo raccogliere testimonianze e commenti che raccontavano dei nostri fratelli, operatori di pace in missione di ricostruzione, portatori di carità, speranza e vita avevano trovato la morte. Il Signore, ancora una volta per opera della Sua misericordia, del sacrificio di diciannove fratelli, ha fatto nascere la vita dalla morte.
Ci ha fatto scoprire che nel mondo c'è più bene che male. Dai sentimenti del nostro popolo è nato uno scossone immenso che fa capire che c'è un altro modo di vivere, più pulito, più generoso, più Santo. La misura vera, l'abbiamo avuta dalla dichiarazione dei parenti,"Non pianga Presidente, sorrida per noi"; dalle mogli: "Mio marito non aveva difetti, vorrei trovarne qualcuno per arrabbiarmi con lui, ma non ci riesco, IL VANGELO CI TENEVA UNITI, ERA LA NOSTRA GUIDA, AMA IL TUO NEMICO…."; dai figli, dai genitori delle vittime. Abbiamo scoperto che nell'epoca della vanità, della stupidità, la risorsa è ancora intatta.
Questo è uno degli avvenimenti più importanti degli ultimi tempi, è una lavata, un bucato, è un po' quel che accade quando, dopo un grande uragano, si fa schiarita nel cielo e si vedono le montagne da lontano, è un momento splendido d'intensa spiritualità.
E' uno scossone alla coscienza dei giovani, che li rende consapevoli che c'è qualcosa di grande che và al di là del guadagno, del super enalotto, dei divi, compresi quelli del calcio. E' un correttivo che fa capire che la nostra società non è rappresentata soltanto da quelli che si ammazzano durante una partita di calcio, c'è un altro appassionamento, questo è il momento più straordinario, è un'apertura di speranza. Questa è la nascita di una coscienza di un altro modo di vivere. Preghiamo per noi, adesso e nell'ora della nostra rinascita.
GRAZIE, SIGNORE! Enzo e Nunzia

Il silenzio
Chiedo perdono di aver parlato troppo - Gesù e Maria erano i suoi argomenti.
Chiedo perdono per quelli che parlano quando devono fare silenzio.
Silenzio e sofferenza fu la vita della Madonna - un silenzio che parla ancora in tutto il mondo.
Tutto per tutto, fu detto dall'altare.
La fede…….amare e perdonare.
Il silenzio, la via di Maria.
Nel silenzio per crescere nell'amore, nel perdono, nella fede, nella vita e nella famiglia.
Sulla via e nel silenzio di Maria ti salutiamo comunità.

Aprile 2002 Enzo e Nunzia
Attenzione
Sabato 28 febbraio, alle ore 18,30
ci sarà una S. Messa
nell'anniversario della morte di
Marco Volpato.
E' gradita la partecipazione della Comunità.

 

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2019
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore