Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  DignitÓ umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Ges¨
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  AttualitÓ
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunitÓ ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e VeritÓ (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Ges¨ spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e VeritÓ (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e veritÓ (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Bioetica (2004-2005)
  Vite travagliate(2004-2005)
  SpiritualitÓ nell'arte (2004-2005)
  Relazioni parentali (2004-2005)
  I nostri talenti (2002-2003)
  Virtu eroiche di M. Speranza (2002-2003)
  A servizio della famiglia (2002-2003)
  Forti nella tribolazione (2002-2003)
  Il nostro logo ALAM (2002-2003)
  Contro corrente (2002-2003)
  Preghiera per la pace (2002)
  SEZIONI NON FISSE
 

 


FEBBRAIO 2018

     

 

PARABOLA  DELLE  DIECI  VERGINI  (Maria Comunità di Pozzo)

 

Dio ci ha creati a sua immagine ed attraverso il Santo Battesimo ci fa partecipi alla comunione che unisce il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Giovanni ci ricorda che Gesù chiede al Padre "Padre voglio che anche quelli che mi hai dato siano con me dove sono io" (Gv. 17, 21-24). Il Battesimo ci chiama a partecipare alla comunione con la Trinità attraverso l'amore, San Paolo nella Lettera ai Colossesi ricorda che dovremmo vivere "... siccome eletti di Dio, santi e amati, di sentimenti di misericordia, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di pazienza" (Col. 3,12). Dobbiamo accogliere Gesù lasciando da parte le nostre sicurezze, accoglierlo con la luce della fede come le vergini con le lampade accese, accogliendo Dio nel nostro cuore accoglieremo anche il nostro prossimo, Gesù si è fatto uomo per farci conoscere il Padre, a costo di sacrifici, dolore, rinunce, accogliendo e sanando tutti indipendentemente dal colore della pelle o della nazionalità, facendoci comprendere come l'amore vero deve oltrepassare ogni confine umano, ogni pregiudizio, Dio si è messo a nostra disposizione, se lo sappiamo accogliere entreremo in comunione con Lui, i poveri di cui parla Gesù sono sì i malati, i sofferenti, gli indigenti, gli abbandonati, ma siamo anche noi quando mettiamo la ricchezza ed il successo al primo posto nel nostro traguardo. Dobbiamo diventare "poveri in spirito" come dice Matteo, liberando il cuore dagli idoli moderni per far spazio a Gesù, riponendo in Dio, come i bambini, le nostre aspettative, i nostri desideri. Gesù ci salva se noi lo attendiamo con fiducia e con fede, come le vergini attendevano lo sposo.

Gesù opera miracoli su coloro che hanno fede, non su tutti indistintamente, dona la grazia a chi si rende disponibile a riceverla. Purtroppo il male che porta al peccato è sempre presente in mezzo a noi, pronto a seminare distruzione e morte, il demonio si maschera in tanti modi, sta ad ognuno di noi vegliare, tenere acceso il lume della Fede. Giovanni (Gv. 1 5,19) scrive: "...tutto il mondo giace sotto il potere del maligno". Il male dipende dai nostri egoismi, dai nostri interessi, dalle nostre scelte, ma Dio nel suo Amore Misericordioso è sempre pronto ad accoglierci e perdonarci, se solo lo chiediamo con cuore sincero. Egli è sempre disposto a darci quello di cui abbiamo bisogno ma spesso non lo chiediamo. Solo dall'ascolto del Signore, della sua Parola, arriva la nostra salvezza, ma dobbiamo ricordare che Gesù non ha operato nel clamore delle folle bensì nel nascondimento, evitando accoglienze trionfali, subendo il disprezzo degli uomini fino a giungere alla flagellazione ed alla morte in croce. La nostra salvezza non è umana, è solamente divina. Anche i discepoli credevano che Gesù dovesse essere un re glorioso e non  sconfitto e a Pietro Gesù dice:  "lungi da me, satana! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini" (Mc. 8,33).

Nascendo, Gesù non ha trovato accoglienza, "Il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo" (Mt 8,20),  "...non è venuto per essere servito, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti" (Mc. 10,45). Gesù va da Giovanni confuso tra la folla per farsi battezzare, Lui senza peccato si mette alla stregua dell'uomo peccatore per portare così anche la sofferenza e la miseria umana, ma così facendo sarà luce per l'umanità. Gesù è esposto alla tentazione molte volte, tentazione per strapparlo dalla Croce, per proclamarlo re, lasciato solo nell’angoscia nell'orto degli ulivi "Padre.... allontana da me questo calice! Però non ciò che io voglio, ma ciò che vuoi tu" (Mc. 14,36), tentato da Satana nel deserto, Gesù ci insegna che dobbiamo rendere grazie a Dio non per la forza dei prodigi, dei miracoli, bensì per la grazia e la salvezza che Egli ci dona, vegliando come le dieci vergini e non assopendoci nei nostri pensieri o desideri che addormentano il nostro cuore e la nostra mente. Il Messia si è immolato come Servo offrendoci la possibilità di redimerci e di salvarci, Gesù per i nostri peccati non ci umilia, non ci accusa, ma è sempre pronto a farci ritrovare la giusta via. Sta a noi essere vigili, ascoltare la sua Parola ed accoglierla con fede nel nostro cuore e nella nostra vita.

 


Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2019
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore