Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  Dignità umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Gesù
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  Attualità
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunità ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e Verità (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Gesù spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e Verità (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e verità (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Bioetica (2004-2005)
  Vite travagliate(2004-2005)
  Spiritualità nell'arte (2004-2005)
  Relazioni parentali (2004-2005)
  I nostri talenti (2002-2003)
  Virtu eroiche di M. Speranza (2002-2003)
  A servizio della famiglia (2002-2003)
  Forti nella tribolazione (2002-2003)
  Il nostro logo ALAM (2002-2003)
  Contro corrente (2002-2003)
  Preghiera per la pace (2002)
  SEZIONI NON FISSE
 
PERFETTI NELL'AMORE

GIUGNO 2005

     

 

Testimonianza sullo spirito di servizio

di Madre Speranza

RICONDANDO MADRE SPERANZA

Quando ripenso a Madre Speranza, la rivedo sempre con il suo grembiule azzurro da lavoro, con le maniche rimboccate, affaccendata nel servire e rendersi utile per tutti, con il suo sorriso dolce e materno.

Ricordo le sue lunghe giornate estive passate in cucina, per preparare il pranzo o la cena.

La ricordo ancora quando andava a ricevere la Santa Comunione, avvolta nel suo manto, tutta assorta, col viso trasfigurato, con le mani sul petto come se volesse tenere Gesù stretto sul suo cuore.

La ricordo nella sala da lavoro, quando aveva terminato le faccende in cucina: si sedeva con noi per ricamare. Lei aveva l'incarico di fare le asole. Ad ogni suono dell'orologio si recitava la comunione spirituale.

Ricordo che ogni mese ci esortava a praticare più intensamente una virtù; durante il mese dedicato all'umiltà si sentiva nella casa un profumo di violette, nel mese dedicato alla carità un profumo di rose… Io ero un po' scettica, ma poi constatavo che era la sua persona ad emanare quel profumo che non posso dimenticare.

Quando la vedevamo affaticata volevamo aiutarla, ma lei ripeteva: “Sono la esclava delle escavas”, la serva delle serve. Non si risparmiava mai quando c'era da lavorare.

Ma il suo esempio di umiltà più grande ce lo diede quando il Santo Uffizio le tolse l'incarico di Superiora Generale e nominò Madre Antonia: Per qualunque cose che doveva fare le chiedeva il permesso, le cedeva il passo…. Ci diceva che dovevamo essere umili di fronte al mondo per essere grandi di fronte a Dio, che dovevamo fare in modo che l'incarico che ci affidavano i superiori fosse il più umile, per dar gloria a Gesù.

Ricordo la sua gioia nel servire il Signore nella persona delle bambine, mettendo in pratica le parole di Gesù: “Ogni cosa che avrete fatto ai più deboli, l'avrete fatto a me”.

Serviva personalmente a tavola gli operai.

Se qualche persona veniva a chiedere qualcosa, lei era la prima a donare e poi pregava: “Fa' o Gesù che ogni persona che bussa alla nostra porta si slavi; voglio portarti tante anime; ti dono la mia vita per loro”.

Io credo che noi apparteniamo a quelle anime per le quali la Madre ha donato la sua vita.

Grazie, Madre Speranza!

Agnese Riscino

Nota: Agnese fu accolta ancora molto piccola in Villa Certosa da Madre Speranza perché la sua famiglia era povera e si era in tempo di guerra. Visse diversi anni accanto a lei e fece esperienza diretta di quanto fosse grande la sua santità e di come il Signore le stesse vicino e compisse veri prodigi in favore dei poveri per i quali lei pregava.


 

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 30 dicembre 2018
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore