Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  Dignità umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Gesù
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  Attualità
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunità ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e Verità (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Gesù spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e Verità (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e verità (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Bioetica (2004-2005)
  Vite travagliate(2004-2005)
  Spiritualità nell'arte (2004-2005)
  Relazioni parentali (2004-2005)
  I nostri talenti (2002-2003)
  Virtu eroiche di M. Speranza (2002-2003)
  A servizio della famiglia (2002-2003)
  Forti nella tribolazione (2002-2003)
  Il nostro logo ALAM (2002-2003)
  Contro corrente (2002-2003)
  Preghiera per la pace (2002)
  SEZIONI NON FISSE
 

 

PERFETTI NELL'AMORE

OTTOBRE 2005

     

INIZIAMO INSIEME Bruna De Cicco

Io ringrazio tutto il gruppo per la fiducia e responsabilità che ha posto nelle mie mani nell'affidarmi il coordinamento del nostro gruppo. Il timore e la paura che hanno accompagnato l'elezione, via via, con la preghiera ed il sostegno di voi tutti, si sta trasformando in consapevolezza e stimolo a progredire nel cammino dell'ALAM.

Nel convegno di settembre a Collevalenza, davanti alla tomba di Madre Speranza vi ho affidati tutti a Lei: ciascuno individualmente, affinché interceda e vi sostenga insieme alle vostre famiglie. Ho anche chiesto di celebrare una S. Messa per tutto il nostro gruppo, ho pensato potesse essere il modo migliore per iniziare questo triennio di cammino insieme.

Questo nuovo incarico di coordinatrice ha posto degli interrogativi innanzi tutto a me individualmente come LAM: Perché faccio parte di questa associazione? Cosa vuol dire essere LAM? Cosa voglio fare per essere una LAM come avrebbe desiderato Madre Speranza?

Nella chiesa ci sono tantissimi i gruppi, associazioni, movimenti ma ognuno è “unico” e irripetibile e si distingue dagli altri. Tutti hanno come obiettivo la santità dei membri che li compongono e allora cosa distingue o dovrebbe distinguere noi LAM? Nella “Voce dell'Associazione” di giugno penso di aver trovato una risposta attraverso le parole di M. Speranza che deve sempre essere il nostro punto di riferimento.

“Tante volte, anime desiderose di progredire nel cammino della propria santificazione, si chiedono quali occasioni si possono presentare per compiere atti di virtù. Sono tutte le occasioni che ci permettono di fare il bene senza distinzioni, o meglio con preferenza per coloro che ci offendono o ci mortificano, per coloro che sono più antipatici e disgraziati . Esercitandosi continuamente in ciò che più costa, si arriva a dominare la nostra natura e il nostro cuore impara a superare ogni resistenza”.

La chiamata a far parte dell'ALAM ci è stata fatta da Gesù Cristo. E' Lui che si è servito delle persone per chiamarci a lavorare con Lui. Suor Rifugio, l'amico o il conoscente sono solo strumenti del Signore per farci sentire oggi la sua presenza in mezzo a noi.

Ciascuno di noi quando ci è arrivata la chiamata ha risposto con maggiore o minore convinzione. Il cammino di formazione che tutti abbiamo percorso, ci è servito per verificare se la nostra adesione, era frutto di una risposta emotiva impulsiva o matura.

Cosa è importante per il gruppo e per ciascun LAM acquisire in questo nuovo anno di formazione?

Come Equipe locale ci siamo incontrati e ci siamo proposti insieme di creare una comunione innanzi tutto come equipe, comunione che vorremmo creare su queste basi:

•  La preghiera comunitaria

•  L'approfondimento dello Statuto

•  Il confronto aperto e sincero

Leggendo e approfondendo i primi articoli dello statuto emergono appunto tre importanti principi al quale tendere tutti, nel futuro del nostro gruppo e della nostra vita individuale: creare una unione di laici cristiani ciascuno secondo la loro vocazione : sposato, vedovo, fidanzato, suora che vivono la spiritualità dell'Amore Misericordioso, con il fine di santificare la nostra vita .

Per quanto riguarda l'unione nel gruppo, penso che insieme troveremo il modo per rafforzare tale vincolo con la preghiera reciproca, rendendoci presenti nelle situazioni di difficoltà, prendendo insieme le decisioni del gruppo. Unione che vuol dire comprensione reciproca, rispetto reciproco, attenzione all'altro sempre.

Questa unione sarà tanto maggiore quanto più riusciremo a vivere e mettere in pratica la spiritualità dell'Amore Misericordioso, trasmessaci da Madre Speranza.

Personalmente vi posso testimoniare la difficoltà in cui mi sono trovata nel momento in cui sono stata eletta coordinatrice. Mentre preparavo la S. Messa della giornata conclusiva, riepilogando quanto era emerso nell'arco dell'intero anno di formazione, cercavo delle risposte, come al solito sono arrivate chiare ma difficili da mettere in pratica. Il Signore ci chiama sempre ad amare il nostro prossimo, in particolare quello più vicino a noi, di un amore immenso e a non condannare ma a compatire i suoi gesti, i suoi modi, le sue scelte sbagliate. Questo è il primo e più importante allenamento al quale siamo chiamati ogni giorno tutti noi.


 

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2019
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore