Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE
  Alla scuola di S.Pietro (cammino di formazione 2021-2022)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  Madre Speranza nostra catechista
  Dialogo tra Cristo e la Chiesa
  50 domande e risposte sul post aborto
  Sui passi di San Giuseppe
  Economia domestica
  La violenza in famiglia
  Giovani questa Ŕ la nostra fede
  Esortazioni Post-Sinodali
  Piccoli Raggi dell'Amore Misericordioso
  Educata / Mente
  In cammino verso la santitÓ
  Il giudizio di Dio
  Lo spirito dell'arte
  Patris corde
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  DignitÓ umana
  Teillard De Chardin
  Piccoli amici di Ges¨
  Apriamo i nostri cuori
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  AttualitÓ
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunitÓ ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  Sequenza - Avvisi - Messaggi
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Maschio e femmina li cre˛ (2019-2020
  Stop all'azzardo (2017-2018)
  Storia delle idee (2017-2018)
  Cultura Cattolica (2017-2018)
  Sulle tracce dei Patriarchi (2017-2018)
  Valori e disvalori (2017-2018)
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e VeritÓ (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Ges¨ spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e VeritÓ (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e veritÓ (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Rubriche 2004-2005
  Rubriche 2002-2003
  SEZIONI NON FISSE ANNI PRECEDENTI
 


NOVEMBRE 2020

     

 

La vita di tre bambine di Madrid (Spagna), già proclamate venerabili, segue i passi di questi bambini già riconosciuti come beati e santi.

 “Come sei buono, Gesù!”

 Un tumore all’orecchio scatena il calvario di Mari Carmen González Valerio. È il 6 aprile 1939 quando questa bambina di appena nove anni annota, con gli errori ortografici propri della sua età, “Mi sono donata nella parrocchia del Buon Pastore”.

 Questo evento viene preso sul serio in Cielo, afferma Javier Paredes, autore del libro Al cielo con calcetines cortos (San Román, 2014), perché 15 giorni dopo si manifesta la malattia.

I familiari di Mari Carmen affermano che non ha mai detto a chi si era donata, ma una volta manifestata la malattia offriva tutti i suoi dolori per la conversione degli assassini di suo padre, fucilato all’inizio della Guerra Civile. Il tumore le deformò il volto, le trapanarono l’orecchio e la ferita non cicatrizzò per la setticemia.  A questo vanno aggiunte le innumerevoli iniezioni che riceveva ogni giorno (fino a 20), il che le provocò la flebite e dolori insopportabili al minimo attrito con le lenzuola. Mari Carmen non smetteva però di esclamare: “Quanto sei buono, Gesù, quanto sei buono!” E ogni volta che la madre la invitava a pregare perché Gesù la guarisse, lei rispondeva: “No, mamma, io chiedo che si faccia la sua volontà”.

Questa bambina non mostrò segni di santità solo durante la malattia; fin da molto piccola spiccavano in lei la purezza, la carità e l’amore per la verità, virtù che difese sempre con fermezza.

 

Pilina “la Brava”

María del Pilar Cimadevilla y López Dóriga era nata nel febbraio 1952 a Madrid. […]

Magali, la terza dei Cimadevilla, sottolinea che Pilina era una bambina normale di una famiglia normale in cui si manifestò la Grazia in modo speciale, nel suo caso attraverso la malattia di Hodgkin. “A mia sorella si è rotta letteralmente la testa!”, ha esclamato Magali. La malattia le indebolì le ossa a tal punto che la morte arrivò dopo la rottura delle vertebre cervicali.

In ogni momento, però, Pilina, a 9 anni, mostrava grande gioia perché avrebbe incontrato Gesù. Sua madre aveva trasmesso questo amore straordinario sia a lei che ai suoi fratelli, ma in lei era diverso. […] Un’importante missione aspettava Pilina; è stata suor Gabriela – una delle infermiere che la assistette – a offrire la chiave per comprendere la sua malattia: “Ti farà un po’ male, ma tu offri la puntura e io il lavoro, così aiutiamo le missioni”, e la suora le propone di essere malata missionaria. Da quel giorno, Pilina offrì i suoi dolori per i missionari e per la conversione degli infedeli, finché nove mesi dopo chiese che le aprissero le finestre perché il Bambino Gesù veniva a prenderla. […]

 

“Alexia adorava vivere!”, esclama suo fratello Alfredo nel documentario Alexia (European Dreams Factory, 2011). […] Nella cappella del centro ancora risuona la preghiera che ha accompagnato Alexia durante i suoi 14 anni di vita: “Gesù, che io faccia sempre ciò che Tu vuoi”.

 Aveva una grandezza spirituale insolita per la sua età; Javier Paredes parla di tre forze che la spingevano al Cielo: lo Spirito Santo, l’ambiente cristiano della sua famiglia e la sua libertà.

Senza di esse non avrebbe potuto rispondere come fece di fronte alla morte. Nel 1984 ebbe dei forti dolori alla spalla che tardarono a ricevere una diagnosi, che alla fine fu di un tumore che le aveva fratturato la spalla. Una bambina come Alexia, che dimostrava in ogni momento un immenso amore per Gesù, è il bersaglio perfetto per il demonio, che cercò di strapparle la fede all’ultimo momento. Un esorcista ha raccontato in una lettera che fece arrivare alla famiglia González-Barros che durante una delle sessioni, quando cadde dal messale l’immagine di Alexia, la persona indemoniata gridò oltre misura. Il sacerdote le chiese il motivo e “con voce cavernosa Satana diede la sua risposta: ‘Nonostante le abbia offerto ciò che le ho offerto, ha preferito Lui a me’”.

 

 

Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2021
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore