Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  Dignità umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Gesù
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  Attualità
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunità ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e Verità (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Gesù spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e Verità (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e verità (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Rubriche 2004-2005
  Rubriche 2002-2003
  SEZIONI NON FISSE ANNI PRECEDENTI
 

APRILE 2005

     

La grandezza dell'amore di Dio (Rm 8,31-39)

…” Che cosa diremo dunque di fronte a questi fatti ? Se Dio è per noi , chi sarà contro di noi? Dio non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per tutti noi; perciò, come potrebbe non darci ogni cosa insieme con lui? E chi potrà mai accusare quelli che Dio ha scelto? Nessuno, perché Dio dichiara che non sono più colpevoli. Chi allora potrà condannarli? Nessuno, perché Gesu' Cristo è morto: anzi, egli è risuscitato, e ora si trova accanto a Dio, dove sostiene la nostra causa. Chi ci separerà dall'amore di Cristo? Sarà forse il dolore o l'angoscia? La persecuzione o la fame o la miseria? I pericoli o la morte violenta?
La Bibbia così dice : Per causa tua siamo messi a morte ogni giorno
e siamo trattati come pecore portate al macello.
Ma in tutte queste cose, noi otteniamo la più completa vittoria, grazie a colui che ci ha amati.
Io sono sicuro che né morte né vita, né angeli né altre autorità o potenza celeste, né il presente né l'avvenire, né forze del cielo né forze della terra, niente e nessuno ci potrà strappare da quell'amore che Dio ci ha rivelato in Cristo Gesù, nostro Signore”

Siamo legati al Signore da un Amore così grande e profondo che non riusciamo nemmeno ad immaginare. Appena appena può farlo un genitore, in particolare una mamma che tutto nasconde e giustifica per il proprio figlio, e da lui accetta tutto, colmandolo di baci e di perdono . A volte quest'amore terreno è così morboso da produrre effetti negativi nella crescita del figlio, facendo insorgere tanti vizi e debolezze occulte. Ma comunque, l'amore materno è solo un pallido esempio di quello che il Signore ci mostra. Il suo è un Amore eterno, infallibile, immutabile anche se sbagliamo, anche se non lo vogliamo, anche se non lo accettiamo come hanno fatto gli Ebrei che, comunque – dice Paolo – rimangono il popolo amato da Dio .

Anche Madre Speranza dice che Gesù è sempre vicino a noi e ci aiuta: solo quando facciamo qualcosa che non va bene, Lui gira la testa per non vederci commettere stupidaggini.

Per ridarci una prova di appello, dopo varie profezie, il Signore ha mandato Gesù, il proprio figlio, sulla terra per convertirci e per farci capire il vero scopo di questa vita terrena, nonché il grande dono di quella celeste.

Eppure, i nostri padri di duemila anni fa, nonostante fossero stati informati da numerose profezie, hanno fatto finta di non credere all'avvento di Gesù, che sconvolgeva i propri piani di potere e supremazia, che si erano impostati su questa terra, a discapito delle persone più umili che, guardacaso, non avendo nulla da perdere, hanno subito creduto in Gesù, accettandone incondizionatamente ogni parola.

Se riusciremo a diventare umili ed ingenui come i bambini, riusciremo a credere a quello che Paolo dice: Chi ci separerà dall'amore di Cristo? Niente e nessuno, né ora né mai !!

Sergio

Messaggio di Medugorje del 25 marzo 2005

Cari figli, vi invito all'Amore.
Figlioli, amatevi con l'amore di Dio in ogni momento,
nella gioia e nella tristezza prevalga l'amore
e così l'Amore incomincerà a regnare nei vostri cuori.
Gesù Risorto sarà con voi e sarete suoi testimoni.
Io gioirò con voi e vi proteggerò col mio manto materno,
particolarmente, figlioli, guarderò con amore
la vostra conversione quotidiana.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata.



 

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2019
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore