Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  DignitÓ umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Ges¨
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  AttualitÓ
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunitÓ ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e VeritÓ (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Ges¨ spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e VeritÓ (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e veritÓ (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Rubriche 2004-2005
  Rubriche 2002-2003
  SEZIONI NON FISSE ANNI PRECEDENTI
 
Ricettario

GIUGNO 2009

     

Cassata alla pugliese

Da “Il grande ricettario” di Gualtiero Marchesi, ed. De Agostani

 

Tempo di preparazione:un’ora. Tempo di riposo in frigorifero: due ore

 

Dosi per quattro persone

  • 350 gr. di ricotta;
  • 250 gr. di mandorle dolci pelate;
  • 100 gr. di zucchero a velo;
  • 150 gr. di zucchero semolato; 
  • 50 gr. di frutta candita mista tagliata a dadini;
  • 50 gr. di cioccolato di copertura a scagliettine; la scorza di un limone grattugiata; 
  • 300 gr. di pan di Spagna tagliato a fettine sottili; due cucchiai di liquore alchermes;
  • 250 gr. di pasta di  mandorle;
  • poco olio per ungere il piatto.

 

Procedimento

            Fate tostare per pochi minuti, in forno, 30 gr. di mandorle e tritatele grossolanamente con un coltello; mettete le altre nel tritatutto e macinatele per pochi minuti. Foderate uno stampo semisferico a bordi alti, di 16-18 centimetri di diametro, prima con una garza leggermente inumidita con acqua, poi con fettine di pan di Spagna che spruzzerete con l’alchermes.

            Versate in un padellino lo zucchero semolato, mettetelo su fuoco medio e fatelo caramellare; ungete leggermente con poco olio un piatto piano e grande, versatevi lo zucchero livellandolo con la lama di un coltello inumidita e lasciatelo raffreddare.

            In una terrina mettete la ricotta con lo zucchero a velo, tutte le mandorle (sia quelle tritate col coltello sia quelle passate nel tritatutto), la frutta candita, la scorza di limone e il cioccolato a scagliette. Spezzettate lo zucchero caramellato ormai freddo e aggiungetelo al resto.

            Mescolate rapidamente con il cucchiaio di legno e riempite con questo composto lo stampo rotondo. Ponetelo in frigorifero per due ore o più, fino a quando la cassata sarà ben soda. Stendete intanto la pasta di mandorle con il matterello in modo da ottenere una sfoglia sufficiente a coprire tutta la preparazione. Togliete dal frigorifero e capovolgete la cassata sul piatto di portata; togliete la garza, sostituitela con la pasta di mandorle e servite subito.

Rimedi della nonna

Ceramica

    • Per ravvivare l’aspetto della ceramica immergete gli oggetti in un bagno di acqua calda e mezzo bicchiere di liscivia per ogni litro d’acqua. Se vi sono delle macchie persistenti strofinate bene e sciacquate, Dopo l’asciugatura passate sulle superfici un batuffolo imbevuto di alcool e lucidate con pelle di daino.
    • Pentole. Le pentole di ceramica sono ottime per realizzare certe ricette. Usatele anche quando volete portare a tavola dei cibi che vanno serviti caldi. Ricordate però che sono delicate, pertanto vi consiglio di utilizzarle sui fornelli insieme agli appositi spargifiamma (utensili formati da una rete metallica, generalmente circolare, intelaiata su un supporto di acciaio rigido.
    • Ceramica artistica. Per rafforzare la ceramica e renderla più resistente agli effetti del tempo e conferirle un bell’aspetto splendente, immergetela in un bagno di acqua in cui avete disciolto un po’ di cenere. Portate ad ebollizione per circa 30 minuti, lasciate raffreddare, sciacquate e asciugate.
Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2019
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore