Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  DignitÓ umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Ges¨
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  AttualitÓ
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunitÓ ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e VeritÓ (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Ges¨ spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e VeritÓ (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e veritÓ (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Rubriche 2004-2005
  Rubriche 2002-2003
  SEZIONI NON FISSE ANNI PRECEDENTI
 
RICETTARIO E RIMEDI DELLA BISNONNA

MAGGIO 2004

     

I rimedi della nonna
PEPERONCINO ROSSO - UN GUARITORE INFUOCATO

Il peperoncino non è solo un condimento, un aroma: è noto in tutto il mondo per le sue proprietà curative, oltre che termogenetiche. Fin dai tempi più antichi con i peperoncini sono state curati tosse, raffreddore, sinusite e bronchite. Sembra che possano ridurre il colesterolo LDL, cioè quello legato all'ictus, ipertensione e malattie cardiache. Pare inoltre che, i peperoncini prevengono le ulcere gastriche.
Combattere il raffreddore col caldo. Il peperoncino è un ottimo decongestionante, capace di liberare in men che non si dica il naso chiuso. La sostanza che produce questo effetto è la "capsaicina", è molto simile ad una molecola, la "guaifenesina", che entra nella composizione di molti farmaci contro il raffreddore. L'impatto immediato sarà maggiore mangiando un peperoncino che non prendendo un farmaco: non appena il peperoncino tocca la lingua, il cervello riceve da boc-ca, lingua, gola, stomaco una massa di segnali alla quale risponde stimolando le ghiandole secre-torie delle vie respiratorie. Il risultato è una produzione di liquidi che fa piangere gli occhi, colare il naso e fluidifica il muco nei polmoni. In altre parole il peperoncino è un decongestionante ed espettorante naturale. Non occorre una grande quantità di peperoncino per ottenere tali benefici: 10 gocce di salsa piccante in una scodella di brodo di pollo possono essere molto efficaci.
"Per il raffreddore il dott. Ziment consiglia un gargarismo con acqua tiepida in cui siano state diluite 10 gocce di Tabasco, "rimedio molto efficace", soprattutto per liberare i seni nasali".
Benefico per il cuore e lo stomaco. Il peperoncino può anche ridurre il tasso di colesterolo nel sangue. E' stato dimostrato in laboratorio.
Sembra che mangiando peperoncini sia anche possibile fluidificare il sangue.
Recenti ricerche hanno notato che il peperoncino impedisce l'insorgere di ulcere gastriche. Sembra infatti che stimola la produzione di succhi gastrici protettivi come la capsaicina, che protegge la mucosa dello stomaco dagli acidi e dall'alcool che causano l'ulcera.
Vitamine infuocate. Aumentare il consumo di peperoncino può servire a rafforzare gli strumenti che ognuno di noi ha a disposizione contro l'invecchiamento, perché si tratta di una buona fonte di vitamina C e betacarotene (poi trasformato in vitamina A dall'organismo). Questi antiossidanti contribuiscono a proteggere il corpo neutralizzando i radicali liberi, cioè le pericolose molecole di ossigeno che si accumulano spontaneamente e danneggiano le cellule. Secondo gli esperti aumentando l'apporto di vitamine antiossidanti è possibile prevenire quei danni che possono degenerare in tumori, cardiopatie, ictus, oltre che problemi quali l'artrite e l'abbassamento delle difese immunitarie. Un peperoncino contiene fino a 3 mg di betacarotene, quasi 5000 unità internazionali di vitamina A, pari al 100% del fabbisogno giornaliero e oltre 100 mg. di vitamina C, pari a quasi il doppio del fabbisogno giornaliero.
QUALCHE SUGGERIMENTO
Imparare ad apprezzarli crudi. Soprattutto se vi interessa utilizzare le vitamine, mentre per la decongestione delle vie respiratorie, si può tranquillamente cuocere.
Non dimenticate la pellicina, è proprio in essa che si concentra la capsaicina.
Conservate la polvere al fresco, al riparo della luce, perché a temperatura ambiente perde il betacarotene. Si consiglia di comprare peperoncini interi e macinarli via via che occorrono.

Ricettario
PAPPARDELLE AL CINGHIALE (ricetta di Anna Bravi)

Si può calcolare mezzo Kg di carne di cinghiale tritata o tagliata a pezzetti per circa 10 persone. Si sceglie polpa magra e vi si aggiungono un pezzo di milza, macinata, sempre del cinghiale e di fegato, pure macinato.Si versano in un tegame un po' d'olio, una noce di burro e tutti gli odori: salvia, rosmarino, capperi, aglio, sedano, carota, prezzemolo, alloro. E si lascia rosolare.
Poi si aggiunge il cinghiale a pezzetti, con la milza e il fegato e si va avanti a fuoco basso. Si versa pure un po' di vino rosso. Dieci minuti per farlo svaporare, e tocca al pomodoro. Circa 2 Kg di pelati. E si procede fino ad ultimare la cottura. Un'ora e mezzo in tutto.
In altro recipiente, intanto, si saranno fatte cuocere, al dente, le pappardelle. Appena scolate, ci si versa sopra la carne tritata o tagliuzzata. Amalgamare e ripassare al fuoco tutto insieme, per pochi secondi. Versate nei piatti e aggiungere pecorino e parmigiano.

 

 

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 5 giugno 2019
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore