Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  DignitÓ umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Ges¨
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  AttualitÓ
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunitÓ ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e VeritÓ (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Ges¨ spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e VeritÓ (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e veritÓ (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Bioetica (2004-2005)
  Vite travagliate(2004-2005)
  SpiritualitÓ nell'arte (2004-2005)
  Relazioni parentali (2004-2005)
  I nostri talenti (2002-2003)
  Virtu eroiche di M. Speranza (2002-2003)
  A servizio della famiglia (2002-2003)
  Forti nella tribolazione (2002-2003)
  Il nostro logo ALAM (2002-2003)
  Contro corrente (2002-2003)
  Preghiera per la pace (2002)
  SEZIONI NON FISSE
 
Ricettario

MAGGIO 2008

     

 

                               Insalata di agrumi

            Quanto più salutare di un “cocktail” di gamberi o scampi una buona insalata di agrumi come antipasto! Troppo spesso si ignora e non si pensa quanto giovino questi deliziosi frutti, così ricchi di vitamine, a suscitare i succhi gastrici, preparando la situazione ideale per accogliere il cibo e ricavarne giovamento.

            Tagliate a fette sottili alcune arance e qualche limone – se non ne gradite il sapore aspro, potete non metterne -, aggiungete olive verdi e nere e cuori di carciofi crudi a spicchi oppure cipolle a filetti sottili: condite con olio aromatizzato all’aglio, sale e pochissimo pepe. Se vi piace, potete aggiungere anche qualche fogliolina di menta, oppure un cuore di sedano tritato finemente: sono tutti sapori che si amalgamano felicemente, in perfetta armonia.

            Se poi volete presentare una versione più elaborata e appariscente, spellate con un po’ di pazienza gli spicchi di arance, mandarini e limoni, calcolando un paio di frutti a persona. Una volta conditi, serviteli in coppe, dopo aver leggermente raffreddato l’insalata in frigorifero: per guarnire le coppe potete sbizzarrirvi…

                            Cannoli senza canna

            I “cannoli” sono indubbiamente, insieme alla “cassata”, i più famosi dolci della gastronomia siciliana: questa versione, semplificata nelle forma per esigenze di praticità, mi piace dedicarla a Mario Bardi, espressivo interprete in molti suoi dipinti dell’arte barocca dell’Isola, e che ama tutte le specialità della sua Palermo. Il suo studio, a Milano, è un ritrovo di “oriundi”, spesso accomunato da ricordi e nostalgie… anche gastronomiche.

            Amalgamate con cura in una terrina 300 g di farina, 30 g di sugna, un pizzico di sale, un cucchiaino di zucchero e ½ bicchiere di aceto, fino ad ottenere un impasto ben solido. Se ne prendono piccole porzioni e si spianano col matterello facendone sfoglie sottili da cui si ricavano, con un tagliapasta o servendosi di un bicchiere, dei dischetti che vanno fritti in un tegame con abbondante olio caldo, pochi alla volta, sino a quando prendono un bel colore dorato.

            Fate sgocciolare bene i dischetti e, quando saranno freddi, uniteli a due a due, mettendo in mezzo la crema di ricotta, condita con pezzetti di cioccolato e di scorzette di arancia candite, e spolverateli con zucchero a velo. Per la crema amalgamate bene 500 g di ricotta setacciata con 200 g di zucchero, scaldandola appena con un po’ di vaniglia o di scorza di limone grattugiata. Mario si lamenterà di questa deturpazione della “forma” originale, ma sua moglie Paola, piemontese, potrà fare più facilmente questa mia versione, tanto impegnata anche lei nello “Spazio d’Arte” con il gruppo “Aleph”.

Rimedi della nonna

Masticare: un “lifting” naturale

(continua l’intervista alla dottoressa Renèe Sybel sull’importanza della pelle)

 

            E’ esatto. Altro lifting naturale alla portata di tutti ( e inoltre molto benefico per la digestione) è una buona, lunga, paziente e cosciente masticazione. Gli alimenti, una volta superato il palato, perdono il loro gusto. Quindi, per sentire bene quest’ultimo, per permettere alle mucose boccali e alla lingua non solo di godere del gusto dei cibi, ma di trarne tutte le proprietà nutritive, e non solo alcune, mastichiamo con coscienza quanto abbiamo introdotto in bocca, sentendone la consistenza e la temperatura. (Così non solo digeriremo più facilmente, ma mangeremo anche meno, senza soffrire gli stimoli della fame, in quanto saremo più facilmente sazi. E, per amore della nostra pelle, non mangeremo quanto sentiremo lo stomaco imbarazzato!)

 

 

 

 

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2019
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore