Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  DignitÓ umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Ges¨
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  AttualitÓ
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunitÓ ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e VeritÓ (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Ges¨ spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e VeritÓ (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e veritÓ (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Bioetica (2004-2005)
  Vite travagliate(2004-2005)
  SpiritualitÓ nell'arte (2004-2005)
  Relazioni parentali (2004-2005)
  I nostri talenti (2002-2003)
  Virtu eroiche di M. Speranza (2002-2003)
  A servizio della famiglia (2002-2003)
  Forti nella tribolazione (2002-2003)
  Il nostro logo ALAM (2002-2003)
  Contro corrente (2002-2003)
  Preghiera per la pace (2002)
  SEZIONI NON FISSE
 
Ricettario

MARZO 2016

     

Provincia di Vercelli

            La provincia di Vercelli contempla tipicità piemontesi e lombarde. Rane, pesci di stagno e preparazioni della fascia collinare costituiscono la caratteristica gastronomica della zona.

            Eccovi una delle più antiche zuppe contadine della cucina “povera”.

Dada

ZUPPA DI RAPE E RISO

 

Ingredienti per 4 persone

  • 1 l. di brodo vegetale
  • 1 cipolla
  • 200 gr. di orzo perlato
  • 4 grosse rape
  • 200 gr. di pancetta (o lardo)
  • sale e pepe q.b.

 

Preparazione:

  • Pulire le rape senza privarle della pelle (le rape non sbucciate sono più gustose)
  • Tagliare le rape a tocchetti
  • Tritare grossolanamente la cipolla
  • Mettere tutti gli ingredienti in una pentola capiente
  • Aggiungere il lardo o la pancetta tagliato a striscioline
  • Coprire con brodo
  • Aggiungere l’orzo
  • Salare e pepare
  • Cuocere almeno due ore.

Rimedi della nonna

Macchie:

Smacchiatore d’emergenza: La schiuma da barba è un efficace smacchiatore d’emergenza per tappeti. Spruzzatene un po’ sulla macchia, spazzolate e sciacquate con acqua gassata e di seltz.

Macchie di cera: Per togliere le macchie di cera dai tappeti usate un coltellino per rimuovere il “grosso”, poi appoggiate sulla chiazza della carta assorbente e passate con il ferro caldo sostituendo ripetutamente la carta finché la cera non è stata completamente assorbita. Se ci sono tracce di colore agite con smacchiatori e secondo i metodi sopradescritti.

Macchie di fango: Coprite la macchia con del sale e lasciate agire per un po’, quindi rimuovete tutto con della carta assorbente e lavate secondo i metodi qui già indicati. In alternativa aspettate che il fango si asciughi e poi spazzolate il tappeto con una spazzola imbevuta di acqua e aceto.

Macchie di fuliggine: Il sale è efficace pure in questo caso ma per tappeti e moquette dalle tinte chiare provate anche con della gomma pane.

Macchie di vino rosso: Sembrerà strano ma le toglierete con il vino bianco.

Macchie di marmellata o sciroppi: Strofinare con un panno inumidito con acqua tiepida.

Macchie di gomma da masticare: Passateci del ghiaccio e toglietela con l’aiuto di un coltello e tanta pazienza

Macchie di colla: Tamponate con aceto bianco e con dell’alcool.

Macchie di penna biro:  Spruzzatevi della lacca per capelli poi strofinate con acqua e aceto.

Macchie d’inchiostro:  Tamponate subito la macchia con carta assorbente, quindi versate del latte caldo (non bollito) sulla zona interessata strofinando dall’esterno della chiazza verso l’interno. Sciacquate, infine, con uno straccio umido.

 

 

 

Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 30 dicembre 2018
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore