Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  DignitÓ umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Ges¨
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  AttualitÓ
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunitÓ ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e VeritÓ (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Ges¨ spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e VeritÓ (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e veritÓ (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Bioetica (2004-2005)
  Vite travagliate(2004-2005)
  SpiritualitÓ nell'arte (2004-2005)
  Relazioni parentali (2004-2005)
  I nostri talenti (2002-2003)
  Virtu eroiche di M. Speranza (2002-2003)
  A servizio della famiglia (2002-2003)
  Forti nella tribolazione (2002-2003)
  Il nostro logo ALAM (2002-2003)
  Contro corrente (2002-2003)
  Preghiera per la pace (2002)
  SEZIONI NON FISSE
 


OTTOBRE 2009

     

  • In questa rubrica narreremo le storie di bambini speciali. Segnati dal dolore santificato dalla fede. Gesù ci ha detto “Se non diventerete come bambini, non entrerete nel Regno dei cieli”. I bimbi hanno una fede pure e perciò è meno faticoso per loro il distacco dal mondo.

 

Oltre l’istante Elena Salvatore Ferrante

 

            Nell’immensità dei cieli eterni, in un carosello di perenne beatitudine, vivono, nella gloria del Padre, schiere infinite di Angeli.

            Gli Angeli dell’amore.

            Un giorno ad uno di loro fu permesso di lasciare il Regno per ANDARE A FARSI DONO, SUL PIANETA Terra, alla tenerezza di due cuori innamorati.

            Durante il suo volo tra gli infiniti mondi dell’Universo, incrociò, in un punto indefinito, il pianeta “Mistero”, flusso continuo di “doni” che si espandono fra tutte le creature viventi. Anche il piccolo Angelo ebbe a sorpresa il suo “dono”: la sofferenza. Infatti, poco dopo fu pervaso da una strana sensazione. Cominciò a sentire le ali appesantirsi, lo sguardo intristirsi, il sorriso spegnersi lentamente, come luce crepuscolare al tramonto e infine sentì la sofferenza. Sarebbe voluto tornare Lassù da dove era venuto, ma le sue ali pesanti lo fecero scendere fin sulla Terra, nella cuna prestabilita.

            Bozzolo d’amore, vestito di sofferenza, sconsolato piangeva, ma ad un tratto sentì mani premurose accarezzarlo ed una voce calda che dolcemente diceva: “Amore, amore mio, caro dono del Buon Dio”.

            Così parlando lo stringeva al suo seno caldo caldo per non farlo tremare di dolore.

            Quell’amorino vide allora, nel velo delle lacrime, che quel seno caldo era un piccolo riflesso del suo cielo e pian pianino si addormentò.

            Nel susseguirsi di albe e tramonti, quel cuore caldo gli fu sempre accanto in presenza vigile ed attenta per alleviare un po’ il dolore di quelle carni lacerate dalla sofferenza.

            E nel ciclo e riciclo delle stagioni, quel “riflesso di cielo” instancabilmente continuò la sua missione e vibrando dolci note sulle corde del cuore cantava:

            “Figlio, figlio mio, dolce dono del Buon Dio”.

            Nel tempo senza tempo, quella madre imparò anche a nascondere la sua pena per quel figlio, consumò il suo dolore nelle notti fredde senza speranza, nel vento di bufera che ti schiaffeggia senza tregua, nei rivoli di lamenti che ti trafiggono come lance, nei solchi delle rinunce. Lo nascose nell’evitamento dello sguardo che chiedeva altri pezzetti di cuore, nelle strette di mano che cercavano calore, nel diniego dei sensi che non conoscono le ragioni del cuore. Senza sosta. Nel donarsi i sorrisi in un travaso d’amore vitale.

            “Angelo” e “Cuore di mamma”, simbiosi eccelsa sul cammino della sofferenza: Santuari, testimonianza della potenza dell’amore, che raggiunge le vette più sublimi nella sofferenza più profonda.

             Alla mente umana non è concesso di conoscere il senso di alcuni eventi che ci colpiscono lungo il nostro breve percorso, ma nel cerchio di splendore e d’amore Assoluto che ci attende “oltre l’istante” del nostro fragile tempo, ogni verità sarà raggio di luce.

            Il “perché proprio a me” resta nel Mistero e a noi non resta che attendere per entrare in quel “cerchio luminoso” pienezza di vita eterna.

            Quell’Angelo, cuore di mamma, dalle ali dell’anima forti e splendenti, un giorno tornò da dove era venuto, portando con sé pezzi di cuore di mamma e la gioia di aver seminato nella sofferenza, il sorriso del cielo e la speranza di vita senza tramonto.

 

 

Torna all'inizio

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 30 dicembre 2018
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore