Fai di www.srifugio.it la tua Homepage
    Aggiungi www.srifugio.it ai preferiti
    Invia un contributo testuale
 
  HOME PAGE

  Gaudete et exsultate (cammino di formazione 2018-2019)
  Preghiera del cuore
  Momenti vissuti e da vivere
  La Chiesa Madre e Maestra
  Il silenzio di Dio
  Leggiamo i Vangeli
  Io accolgo te
  Vita diocesana
  L'infanzia perduta
  Dignità umana
  Teillard De Chardin
  Valori e disvalori
  Sulle tracce dei Patriarchi
  Cultura Cattolica
  Storia delle idee
  Stop all'azzardo
  Piccoli amici di Gesù
  Apriamo i nostri cuori
  La storia della salvezza spiegata ai bambini
  Antologia biblica
  La vigna di Rachele
  Il Papa alle famiglie
  Tra cielo e terra
  Diario di bordo
  La parola del Papa
  Madre Speranza
  Dolore illuminato
  Riflessioni
  Risonanze
  Attualità
  Perfetti nell'amore
  Largo ai poeti
  Testimonianze
  La comunità ci scrive
  Fatti edificanti
  Fatti sconcertanti
  La vita dono di Dio
  Massime
  Risatine
  Ricettario
  Anniversari lieti
  SEZIONI NON FISSE

   Cammino di formazione anni precedenti
  Autostima (2016-2017)
  Occhio alla lente (2016-2017)
  Principi non negoziabili (2016-2017)
  Pensieri di pace (2016-2017)
  Giubileo della Misericordia (2015-2016)
  Misericordiae Vultus (2015-2016)
  Riflessioni sulla bolla (2015-2016)
  Le vie della Misericordia (2015-2016)
  Esperienza di Misericordia (2015-2016)
  Stili di vita (2015-2016)
  L'Etica e lo Stato (2013-2015)
  Gender (2014-2015)
  Favole e Verità (2014-2015)
  Noi genitori (2013-2014)
  La Cresima spiegata ai bambini (2013-2014)
  Lumen fidei (2013-2014)
  La Chiesa e le leggi (2013-2014)
  Fides et ratio (2012-2013)
  Gesù spiega i comandamenti (2012-2013)
  I Salmi penitenziali (2012-2013)
  La famiglia alla scuola della Sapienza (2012-2013)
  Giovani tra futuro e fede (2012-2013)
  Il Battesimo spiegato ai bambini (2012-2013)
  Sui passi del tempo (2011-2013)
  I Comandamenti spiegati ai bambini (2011-2012)
  70 volte 7 (2011-2012)
  Le nostre radici (2011-2012)
  Giovani verso il matrimonio (2010-2012)
  Il Catechismo di Pio X (2010-2011)
  Parole piovute dal Cielo (2010-2011)
  Errori e Verità (2010-2011)
  Bambini santi (2010-2011)
  L'Eucaristia spegata ai bambini (2010-2011)
  Filosofie e verità (2009-2010)
  Il sacerdote innamorato di Cristo (2009-2010)
  La TV ci guarda (2009-2010)
  Se non diventerete come bambini (2009-2010)
  Caritas in veritate (2009-2010)
  Piccoli raggi (2008-2010)
  Il catechismo (2005-2010)
   Le sette (2008-2009)
  Missione giovani (2008-2009)
  I nostri talenti (2008)
  Pillole di saggezza (2008)
  Emergenze planetarie (2007-2008)
  Il Vangelo della fede (2007-2008)
  La Via Crucis di S.Leonardo (2007-2008)
  Noi giovani (2005-2008)
  Spazio per l'innocenza (2005-2008)
  Genitori a scuola (2003-2008)
  La Sapienza (2007)
  Vangelo in chiave coniugale e Preghiera a 2 voci (2003-2007)
  Spigolando qua e là (2003-2007)
  Massime e Risatine (2003-2007)
  Provocazioni evangeliche (2004-2007)
  Deus caritas est (2006-2007)
  Con S.Pietro, pietre vive (2006-2007)
  Ut unum sint (2006-2007)
  A piccoli passi (2005-2006)
  Semi di Speranza (2005-2006)
  L'arte di Comunicare (2005-2006)
  Apocalisse (2005-2006)
  Rubriche 2004-2005
  Rubriche 2002-2003
  SEZIONI NON FISSE ANNI PRECEDENTI
 


NOVEMBRE 2005

     
Hai tempo per Dio?

Spulciando su internet

Leggi, però, solo se hai tempo da dedicare a Dio.

Lascia che ti dica una cosa, devi leggerla fino in fondo. Io ho quasi cancellato questa e-mail ma quando sono arrivato alla fine sono stato benedetto.

Signore, quando ho ricevuto questa e-mail, ho pensato...

Non ho tempo per queste cose... E non è opportuno durante il lavoro.

Poi mi sono reso conto che questo modo di pensare è...Esattamente ciò che ha causato molti problemi nel nostro mondo, oggi.

Cerchiamo di confinare il Signore per la Domenica, nella nostra Chiesa...

Forse, la Domenica sera...

E, nell'eventualità, molto improbabile, di una funzione intersettimanale.

Però, ci piace averLo intorno quando ci sono malattie...

E naturalmente durante i funerali.

Comunque, non abbiamo tempo, o spazio per Lui durante il tempo del lavoro o di svago... perchè... Quelle fanno parte della nostra vita dove noi pensiamo che... Possiamo, e dobbiamo farcela da soli.

Possa, il Signore, perdonarmi per aver potuto pensare...

Che...c'è un tempo o luogo dove... LUI non deve essere al PRIMO posto nella mia vita.

Dobbiamo avere il tempo di ricordare tutti ciò che LUI ha fatto per noi.

Se non ti vergogni di fare questo...

Prego, segui le istruzioni.

Gesù disse: "Se ti vergogni di me, Io mi vergognerò di te davanti al Padre mio."

Non ti vergogni?

Fai passare questa solo se LO PENSI VERAMENTE!!

Si, Io amo il Signore.

LUI è la sorgente della mia esistenza e mio Salvatore.

Posso far fronte a tutte le difficoltà perchè Cristo me ne dà la forza. (Filippesi 4:13)

Questo è il testo più semplice.

Se tu ami il Signore e...non ti vergogni di tutti le meraviglie che Lui ha fatto per te...

Manda questa e-mail a dieci persone e anche alla persona dalla quale l'hai ricevuto!

Non credo di conoscere 10 persone che ammetterebbero di amare Gesù. Lo ami tu?

IL POEMA

Mi inginocchiai ma non a lungo, avevo troppo da fare. Dovevo fare in fretta, il lavoro, le bollette da pagare. Cosi mi inginocchiai e dissi una preghiera veloce,

E velocemente mi rialzai.

Avevo adempito al mio dovere di Cristiano

La mia anima poteva riposare in pace.

Durante tutta la giornata non avevo tempo per dire una parola gioiosa. Non avevo tempo per parlare di Cristo agli amici, mi avrebbero deriso, temevo.

Non avevo tempo, non avevo tempo, avevo troppo da fare, questo era il mio grido costante.

Non avevo tempo da dare a persone bisognose….

Ma alla fine arrivò il tempo, il tempo di morire.

Andai davanti a Dio, restai con gli occhi bassi. Nelle mani di Dio un libro;

era il libro della vita.

Dio guardò nel suo libro e disse:

"Non trovo il tuo nome". Una volta fui tentato di scriverlo... Ma mai trovai il tempo per farlo”.

Ora hai tempo di far passare questa e-mail?

Bada bene di arrivare in fondo alla e-mail.

Facile contro Difficile.

Perchè è cosi difficile dire la verità mentre mentire è così facile?

Perchè ci sentiamo assonnati mentre stiamo in chiesa e appena finito siamo cosi desti?

Perché è cosi difficile parlare di Dio mentre è cosi facile parlare di cose scabrose?

Perchè è cosi noioso leggere una rivista Cristiana mentre è così facile leggere robaccia?

Perchè è cosi facile cancellare una e-mail che parla di Dio, mentre inoltriamo quelle cattive?

Perchè le chiese diventano sempre meno mentre i pub e ritrovi notturni diventano sempre più numerosi?

Ti arrendi? Pensaci prima. Questa e-mail la manderai o la cancelli?

Ricordati - Dio ti sta guardando.

La RUOTA DELLA PREGHIERA

•  Vediamo se satana riesce a fermare questa!

• 

La ruota consiste nell'inoltrare questa mail, dire una preghiera per la persona che ti ha scritto...

Tutto qui..... Niente altro..... Ed è cosi potente......

Ti prego, non fermare la ruota...

Fra tutti i doni che possiamo ricevere, la Preghiera è il migliore....

Non ci sono costi ma splendide ricompense....

DIO TI BENEDICA!

Che il Signore ti protegga e ti benedica. Se questa non ti scuote un po', non so cosa potrebbe toccarti...questo messaggio è vero. Spero che sarete benedetti come sono stato io da questa storia. Mi chiedo, chissà quante persone cancelleranno questo messaggio senza averlo letto, a causa dell'intestazione?

C'era una volta un uomo di nome George Thomas, era pastore protestante e viveva in un piccolo paese. Una mattina della Domenica di Pasqua stava recandosi in Chiesa, portando con sé una gabbia arrugginita. La sistemò vicino al pulpito. La gente era alquanto scioccata. Come risposta alla motivazione, il pastore cominciò a parlare....."Ieri stavo passeggiando quando vidi un ragazzo con questa gabbia. Nella gabbia c'erano tre uccellini, tremavano dal freddo e per lo spavento. Fermai il ragazzo e gli chiesi: "Cos'hai lì, figliolo?". "Tre vecchi uccelli" fu la risposta.

"Cosa farai di loro?" chiesi.

"Li porterò a casa e mi divertirò con loro", ripose il ragazzo.

"Li stuzzicherò e strapperò le piume così litigheranno. Mi divertirò tantissimo".

"Ma presto o tardi ti stancherai di loro. Allora cosa farai?".

"Oh, ho dei gatti," disse il ragazzo. "A loro piacciono gli uccelli, li darò a loro".

Il pastore rimase in silenzio per un momento. "Quanto vuoi per questi uccelli, figliolo?".

"Cosa??!!! Perchè, mica li vuoi, signore, sono uccelli di campo, niente di speciale. Non cantano. Non sono nemmeno belli!"

"Quanto?" chiese di nuovo il pastore.

Pensando fosse pazzo il ragazzo disse: "$10?"

Il pastore prese $10 dalla sua tasca e li mise in mano al ragazzo. Come un fulmine il ragazzo sparì.

Il pastore prese la gabbia e con delicatezza andò in un campo dove c'erano alberi e erba. Aprì la gabbia e con gentilezza lasciò liberi gli uccellini.

Così si spiega il motivo per la gabbia vuota accanto al pulpito. Poi iniziò a raccontare questa storia.

Un giorno Satana e Gesù stavano conversando. Satana era appena ritornato dal Giardino di Eden, era borioso e si gonfiava di superbia.

"Si, Signore, ho appena catturato l'intera umanità. Ho usato una trappola che sapevo non avrebbe trovato resistenza, ho usato un'esca che sapevo ottima. Li ho presi tutti!"

"Cosa farai con loro?" chiese Gesù.

Satana rispose: "Oh, mi divertirò con loro! Gli insegnerò come sposarsi e divorziare, come odiare e farsi male a vicenda, come bere e fumare e bestemmiare. Gli insegnerò a fabbricare armi da guerra, fucili e bombe e ammazzarsi fra di loro. Mi divertirò un mondo!"

"E poi, quanto hai finito di giocare con loro, cosa ne farai?", chiese Gesù.

"Oh, li ucciderò!" esclamò Satana con superbia.

"Quanto vuoi per loro?" chiese Gesù.

"Ma va, non la vuoi questa gente. Non sono per niente buoni, sono cattivi.

Li prenderai e ti odiaranno. Ti sputeranno addosso, ti bestemmieranno e ti uccideranno. No, non puoi volerli!!"

"Quanto?" chiese di nuovo Gesù.

Satana guardò Gesù e sogghignando disse: "Tutto il tuo sangue, tutte e tue lacrime e la tua vita."

Gesù disse: "AFFARE FATTO!"

E poi pagò il prezzo.

Il pastore prese la gabbia e lasciò il pulpito.

N.B. Non è strano come la gente possa scartare Dio e poi chiedersi come mai il mondo sta andando a rotoli?

Non è strano che alcune persone possono dire "Io credo in Dio" ma ciononostante seguire Satana (che, guarda il caso, anche lui "crede" in Dio)?

Non è strano come noi possiamo inoltrare migliaia di barzellette per e-mail che a loro volta si moltiplicano ma quando inizi a mandare una e-mail che riguarda il Signore, la gente ci pensa due volte prima di condividerla?

Non è strano che quando pensi di mandare questa e-mail a qualcuno, ci penserai due volte prima di spedirla agli indirizzi nella tua rubrica perchè hai paura di ciò che possono pensare di te?

Non è strano che io posso avere più paura dell'opinione degli altri su di me e non importarmi che opinione ha il Signore di me?

Io dico una preghiera per ogni persona che manderà questa e-mail a tutti gli indirizzi nella propria rubrica. Avranno dal Signore una benedizione speciale.

E rispediscilo alla persona che te lo ha spedito, così facciamo sapere che è stato spedito a molti altri.

Maria Francesca


 

Per qualsiasi informazione o se volete partecipare al nostro giornalino inviandoci del materiale scrivete a questo indirizzo
email: s.rifugio@tiscali.it
Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2019
 
© Forma e contenuto del sito sono proprietà intellettuali riservate
Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer 5 o superiore